Canicattì, sulle vie del gusto. Tra dolce e salato.

Sull'Agrigento - Caltanissetta, in una conca naturale circondata da basse colline capaci di regalare agli occhi un aspetto diverso ed inusuale della Sicilia, c’è una piccola città di circa 35 mila abitanti.

Si tratta di Canicattì. Addentrandoci tra le sue vie, tra chiese risalenti al 1700 e maestosi palazzi in stile barocco, si scopre un angolo dell’isola che ha davvero tanto da raccontare. Arrivateci di mattina presto così da potervi concedere una ricca colazione nella Caffetteria del Parnaso.

Canicattì tra dolce e salato | Colours of Sicily

Questo storico locale rappresenta una delle migliori realtà dolciarie siciliane. A gestirla è Marta, una giovane davvero intraprendente, che ha ereditato la caffetteria dal nonno ed oggi ne è al timone con a fianco la sorella Evelyn.

Canicattì tra dolce e salato | Colours of Sicily

Le due sorelle Costanza deliziano gli ospiti sin dalle prime ore del mattino con il profumo dei fragranti croissant che accompagnano la prima colazione. Tra sfoglie e millefoglie, gelati e granite siciliane, a seconda della stagione, è un continuo susseguirsi di dolci tentazioni. All'ora di pranzo ci si può accomodare nel bistrot con cucina espressa e a vista, l’ideale per una pausa pranzo veloce senza dover rinunciare al gusto.

Canicattì tra dolce e salato | Colours of Sicily

Tra le tappe, in questo caso insolite, che si possono consigliare vi è la Macelleria Giardina. Esternamente forse la sua semplicità non dirà nulla di che, ma una volta varcata la porta d’ingresso ci si ritrova invasi da un accattivante profumo di salumi: capocolli, mortadelle, salsicce, pancette ed altri ancora capaci di catturare l’attenzione, estraniando chiunque dai suoi pensieri. Ai vostri occhi si aprirà una vera e propria panoramica di quello che è il mondo della carne di alta qualità.

Canicattì tra dolce e salato | Colours of Sicily

A dare il benvenuto è Gianni Giardina con il suo fare gentile e lo sguardo furbetto, disponibile a raccontarvi di tagli e frollature, maneggiando con destrezza l’affilato coltello e smuovendo la testa senza mai per questo far cadere la nera coppola siciliana. È un vero esperto Gianni, avendo ereditato l’arte di tagliare la carne dalla propria famiglia. Ma la sua è anche passione pura e dentro di sé la voglia di imparare è sempre accesa, due aspetti del suo carattere che lo portano a collaborare ed interfacciarsi con frequenza con altri macellai italiani.

Canicattì tra dolce e salato | Colours of Sicily

Nel bancone frigo di questa piccola bottega vi sono pure prodotti pronti, cotti e crudi, ideali per chi va di fretta e non vuole rinunciare alla bontà. Accanto a Gianni anche il cognato Paolo Farrugio, altro puro artigiano della carne. Parlando con entrambi ci si renderà conto che la carne non è tutta uguale, che stare attenti alla provenienza è il primo passo da compiere per poter garantire un ottimo prodotto alla clientela, e che la frollatura spinta è cosa seria e bisognerebbe parlarne di più. Una piccola realtà dove è evidente la volontà di valorizzare il proprio territorio.

Canicattì tra dolce e salato | Colours of Sicily

Due posti diversi, straordinari, perché propongono cose buone e soprattutto perché speciali sono protagonisti che li animano. Prendete nota:

Caffetteria del Parnaso
Corso Umberto I

Macelleria Giardina
Via Alcide De Gasperi, 75

SHARE
Previous articleL’arte pasticcera dei conventi femminili in Sicilia
Next articleMiele: l’ape nera sicula e gli abbinamenti perfetti
Originaria di Vittoria così come il suo vino preferito, il nobile Cerasuolo di Vittoria Docg. Dopo la maturità classica, la Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari con una tesi sperimentale sulla ricotta iblea (il formaggio è la sua seconda passione, dopo il vino!). Collabora con diversi giornali on line e non di enogastronomia. Gentile, chiacchierona, ma anche amichevole, è da molti definita un “vulcano”. Ama stare fra la gente soprattutto con coloro i quali condivide le sue stesse passioni: l’amore per la sua terra e le cose buone da mangiare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.