Un cru di vigna che nasce da un piccolo appezzamento situato sul versante Est del vulcano Etna a 550 metri slm, con piante quasi tutte esclusivamente prefillossera di circa 87 anni di età. È il De Rerum Aetna, il cru di vigna ispirato alla tradizione etnea, mentre l’azienda è Oro d’Etna della famiglia Costa, conosciuta da oltre 30 anni per l’apicoltura e in seguito per gli oli e le conserve.

Un nuovo vino in casa Oro d’Etna: è il De Rerum Aetna

Il vigneto

Un vigneto di soli 5 ettari tutti dedicati al Nerello Mascalese allevato ad alberello sui terrazzamenti delimitati dai muri a secco in pietra lavica, così come da tradizione. Gli interventi di restauro del vigneto seguiti dall'enologo di vigna Filippo Trovato, sono stati conservativi e di recupero finalizzati a rimettere in produzione un impianto vocato alla qualità.

Un nuovo vino in casa Oro d’Etna: è il De Rerum Aetna

Il vino

L’idea di Domenico Costa è quella di un vino tenace che somiglia a lui e alla sua storia di famiglia: nelle sue parole rivive il ricordo del nonno Nando che usava far affinare il suo vino vulcanico dentro botti di castagno, un legno "tosto" per un vino di carattere. Sotto la guida attenta dell'enologo di cantina Leonardo La Corte, il De Rerum viene vinificato a bassa temperatura, rimane per lungo tempo a contatto con le bucce, continua un affinamento sulle fecce fini per qualche mese e sosta per 18 mesi in una botte grande realizzata in castagno dell’Etna. Il colore rubino mostra contorni dai riflessi granati, la nota di testa è quella dei frutti scuri, seguono sentori di cacao e cuoio, tabacco, spezie e sul finire un potpourri di petali di rose, ed un profumo unico noto agli etnei: la sciara e i suoi odori. Sorso avvolgente, tannino vellutato ed equilibrato da una freschezza che ne prevede una longevità importante. Grande la lunghezza sul finale.

Un nuovo vino in casa Oro d’Etna: è il De Rerum Aetna

 

di Valeria Lopis Rossi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.