Nasce a Modica, un nuovo birrificio artigianale che coniuga l’essenza e la bellezza di un territorio con la qualità di una bevanda prodotta con le migliori materie prime. È il Birrificio Belè, nato dalla passione della famiglia Adamo per le birre artigianali, dall’amore verso la propria terra e da una filosofia del bello che permea ogni dettaglio.

Tutto ha inizio nel 2017 quando Giorgio e la moglie Daniela Bellaera, affermati imprenditori nel settore dell’automotive, e i loro due figli Marco e Simone, decidono di intraprendere una nuova attività, spinti dalla comune passione per le birre artigianali e da un rigoroso apprendistato alla corte di noti maestri birrai italiani. Il nome è già un programma. “Belè – spiega Giuseppe Savarino di Sava & Sava che ha ideato il brand e il packaging – è la bellezza che coinvolge i sensi, che riesce a far ammirare con sguardo nuovo i luoghi di Modica, è l’amore che unisce una famiglia e le dà il coraggio di realizzare un progetto, perché uniti si è sempre più forti”.

Dopo due anni di sperimentazioni e di intenso lavoro tra fusti di luppolo e fermentatori il microbirrificio di via Alberto Portogallo 1 lancia sul mercato tre birre (crude, ad alta fermentazione, rifermentate in bottiglia e non filtrate) che rappresentano un omaggio alla città di Modica: le note floreali, erbacee, fruttate, che si sprigionano dalla bottiglia appena stappata, rimandano alle campagne assolate di Modica, alle chiome argentee degli ulivi, alle erbe aromatiche che crescono lungo i muri di pietra a secco, all’odore di carrube trasportato dal vento. 

In particolare, la Muo Rika, color oro antico, ha un gusto pieno e corposo, con un piacevole equilibrio tra la tendenza dolce del malto e la luppolatura ben integrata che le regala un’amarezza delicata, dal finale lievemente amaro ed erbaceo. Si sposa bene con aperitivi, formaggi, verdure, primi piatti semplici e rosticceria siciliana.

La San Giò si presenta di colore carico tendente all’arancio. Regala profumi floreali di zagara, caramello, frutta secca, ed erbacei di luppolo. Al palato è rotonda, lievemente amara, con sensazioni maltate che si alternato a toni vegetali. Da provare con carni bianche, risotti di terra, salumi e formaggi semi-stagionati, pizza a lievitazione naturale con salsa di datterino di Scicli, mozzarella di bufala, acciughe del Cantabrico, olive al forno, origano.

La San Piè, ambrata, è una birra da meditazione. Presenta profumi intensi e piacevoli di tostatura, olive nere e note biscottate, pomodoro confit. Al palato ha un gusto secco, piacevolmente amaro, con sfumature di spezie, cacao, carrube, frutta candita e caffè, con finale persistente. Perfetta con zuppe di legumi, formaggi stagionati, carni rosse alla griglia, salmone affumicato, carciofi e funghi.

In una birra tutta l’essenza e la bellezza di un territorio: nasce a Modica il Birrificio Belè | Colours of Sicily

Rispondi