Trattoria La Rosetta-Oyster Bar ed Enoteca: “Calati junco che passa la china”

0
6
Trattoria La Rosetta-Oyster Bar ed Enoteca | Colours of Sicily

Chef Massimo Riccioli, già amico di Colours of Sicily, non riesce proprio a stare lontano dalla sua amata cucina, e meno male. Lo storico chef romano dalle radicate origini catanesi, ha annunciato la riaccensione dei fornelli sui suoi canali social e su quelli del ristorante già dal mese di marzo.  

La brigata, anche se a regime ridotto, è ritornata in cucina dopo quasi un mese di stop post decreto, per proporre un menu di tutto ripetto che non ha nulla da invidiare a ciò che si assaggiava ai suoi tavoli nelle eleganti sale de La Rosetta

Trattoria La Rosetta-Oyster Bar ed Enoteca | Colours of Sicily

Le specialità e il lavoro in formato delivery

Lo chef Riccioli prepara per i suoi amati clienti un menu speciale, adeguato al servizio di delivery, che spazia dal sushi all’astice, dai burger di tonno allo street food come le panelle siciliane e i filetti di alici in saor. La Rosetta esegue anche il servizio di wine delivery, una selezione di vini proveniente da una oculata e fornitissima cantina gestita dal sommelier Gabriele Naso. Attivo anche il servizio pescheria con la fornitura di pesce fresco proveniente dai migliori pescatori del litorale romano.

“Ho sempre pensato che il delivery fosse difficile da far accettare a Roma – spiega lo chef -. Ho avuto già l’occasione di constatarlo anni fa; ma quando il Covid-19 ci ha costretto a chiudere ho voluto sondare un po’ il terreno tra i miei più affezionati clienti e vedere se il mio menu, rivisitato nella sostanza e nel prezzo e consegnato a casa, li avrebbe attratti”. Riccioli ci ha confessato che non essendo abituato all’ozio, pur vivendo comodamente nella sua casa romana, spinto anche da un’insistente richiesta, ha voluto aprire una finestra delivery considerato che in questo periodo c’è, senza dubbio, un’attenzione maggiore da parte del pubblico al riguardo.

Trattoria La Rosetta-Oyster Bar ed Enoteca | Colours of Sicily

Il lavoro di delivey è completamente diverso dal lavoro al ristorante: conta molto la rapida comunicazione sui social e la bravura della brigata che deve tradurre in un box per la consegna a domicilio tutta la sua esperienza e capacità di adeguamento. Il box nel caso de La Rosetta viene dato da ultimare in casa dal cliente secondo le istruzione fornite dallo stesso chef. Una piccola lezione di cucina quindi integrata con il pasto.

“Il fine settimana c’è un bel movimento – conferma lo chef Riccioli- ricevo tanti complimenti. E’ una soddisfazione personale, ma sono consapevole che lo dobbiamo far diventare un sistema vero e proprio.

Sono convinto, da tecnico, che questo lavoro non ricomincerà come prima, il nostro futuro oramai è il commercio e la ristorazione delivery o asporto. Ho messo in conto che dovrò e dovremo tutti cambiare il nostro modo di lavorare. La mia Sicilia sicuramente mi potrà aiutare in questo: ho già delle idee e sto già pensando a delle soluzioni”.

Trattoria La Rosetta-Oyster Bar ed Enoteca | Colours of Sicily

Le riflessioni dello chef

Massimo Riccioli si sta dunque tenendo occupato deliziando il palato di chi voglia assaggiare le sue creazioni e delizie, rispettando con pazienza la sua filosofia racchiusa in un antico e noto proverbio ossia “calati junco che passa la china” che tradotto dal siciliano significa “piegati giunco finché non è passata la piena” che sta a rappresentare l’accettazione ed l’adeguamento a situazioni difficili in prospettiva di tempi migliori.

“Chiaramente, con il delivery e l’asporto non siamo allo stesso livello della ristorazione pura- conclude lo chef- in quanto essi non portano ad una piena soddisfazione. Li definirei una sorta di sopravvivenza; c’è un bell’interesse che va tradotto più avanti in un vero e proprio commercio. In questo momento, purtroppo non vedo, per noi tutti ristoratori, l’aiuto delle istituzioni per realizzarlo e lo reputo alquanto scandaloso. Spero che presto qualcuno svegliandosi possa pensare ad un supporto anche per la nostra categoria. All’estero i nostri colleghi hanno già ricevuto dei contributi a fondo perduto; in Italia c’è bisogno di più solidarietà. Dobbiamo essere uniti, tutte le categorie di lavoro, per cercare una soluzione comune”.

Trattoria La Rosetta-Oyster Bar ed Enoteca | Colours of Sicily

Trattoria La Rosetta – Via della Rosetta 8 – Roma Centro (zona Pantheon)

Rispondi