Più di 20 gusti tra granite tradizionali, alla frutta e gourmet, verranno realizzati il 26 giugno ad Oliveri in provincia di Messina, dai maestri gelatieri Vincenzo ed Alessandro Squatrito, coadiuvati dal maestro Pietro Di Noto, in occasione dell’apertura della prima Scuola di Granita Siciliana. I corsi teorico – pratici avranno una durata media di due giorni. Tra le proposte, la particolare granita alla sangria, al pomodoro e basilico, al melograno, ai funghi, al fico d’india e tartufo, champagne e caviale per la categoria gourmet.

Non mancherà di certo la granita all’acqua di mare, cavallo di battaglia di Pietro Di Noto. Si tratta di un primato che nasce dal genio di tre imprenditori del gusto. Un trionfo di sapori, ma anche un tripudio di colori che vedrà all’opera 12 allievi sotto la guida di tre, tra i più importanti gelatieri d’Italia. 

Gli altri appuntamenti

A questo primo appuntamento ne seguirà un altro sempre tutto siciliano ad Oliveri nei giorni 14 e 15 Ottobre per poi spostarsi a Roma il 24 e 25 ottobre, sotto la guida del maestro Di Noto, che nella capitale possiede una gelateria, nella centralissima piazza Colonna. I corsi della scuola di granita siciliana sono rivolti a gelatieri professionisti, ma anche ad apprendisti che desiderano intraprendere questa affascinante professione. 

Sono circa 50, invece, le granite diventate un must del ritrovo l’Orchidea nella piazzetta di Oliveri, di proprietà dei fratelli Squatrito: insieme al melograno, troviamo la pesca, la malvasia, i gelsi, i frutti di bosco e potremmo continuare, ma ciò che conta è che questi capolavori artigianali vengono realizzati con ingredienti freschissimi a chilometro zero, lavorati nel laboratorio locale. Anche la base per le granite alle mandorle, alle nocciole o al cioccolato, si ottiene realizzando la pasta base nel piccolo mulino a pietra, dove nocciole e mandorle verranno frantumate e trasformate, così come il cacao che viene lavorato, fino a ricavarne una pasta morbida che verrà successivamente pastorizzata.


“L’idea di creare una scuola per far conoscere la vera granita siciliana, nasce dalla consapevolezza che il prodotto è stato più volte lavorato da mani poco esperte di gelatieri occasionali, facendone perdere le caratteristiche iniziali – afferma Alessandro Squatrito – il nostro obiettivo è quello di far conoscere la vera granita, portandola in giro per il mondo, in modo da offrirle notorietà al pari degli spaghetti, del parmigiano, della pizza e della mozzarella. Solamente così possiamo salvare uno dei prodotti più antichi, con un metodo di lavorazione tramandatoci dai nostri avi. Abbiamo portato la nostra cultura della granita in tantissime regioni d’Italia con grandi risultati, ma anche all’estero, soprattutto in Olanda e Germania, e questo è solo il primo passo, non ci fermeremo perché la granita siciliana nel mondo è la nostra cultura, le nostre radici.”. 

Condividi su:

Related Posts

Show Comments Close Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *