Ngonia Bay riapre le porte del boutique hotel e del ristorante di fine dining e lo fa con un ritrovato entusiasmo. Per la nuova stagione sono in arrivo tante novità. I lunghi mesi di stop causati dalla pandemia non sono trascorsi invano, ma sono serviti per effettuare dei lavori di ampliamento degli spazi all’esterno, nell’area che ospiterà eventi e cerimonie, per organizzare l’orto biologico che è stato già messo a dimora, e soprattutto per rafforzare la brigata. Il Ristorante di Ngonia Bay sin dall’inizio ha puntato tutto su un team di giovani talenti, a cui da oggi si aggiunge il pastry chef Michele Ainis. Si tratta del ritorno di un altro messinese nella sua terra.

Lo chef Dario Pandolfo con Michele Ainis

Michele Ainis, classe 1973, ha prestato la sua opera nel settore dell’hotellerie di lusso, in particolare al Danieli Excelsior di Venezia, l’albergo più antico del mondo, al ristorante La Terrazza dell’hotel Eden di Roma gruppo Dorchester, ha collaborato con chef del calibro di Igles Corelli e Heinz Beck. È stato quest’ultimo a volerlo come capo pasticcere per il suo locale Attimi by Heinz Beck di Milano. Ainis è successivamente approdato da Iyo Aalto, ristorante giapponese gourmet di linea creativa e contemporanea, e successivamente è stato head pastry chef dell’Aroma Restaurant di Palazzo Manfredi, una delle note vette culinarie della Capitale.

La pasticceria contemporanea di Ainis

Oggi Ainis fa ritorno in Sicilia, con un progetto ben preciso: portare a Milazzo la sua pasticceria innovativa e contemporanea frutto di studio, conoscenza e esperienza, che si basa sull’utilizzo di materie prime di altissima qualità. Una pasticceria healthy che volge lo sguardo sulla leggerezza e che, grazie all’utilizzo di meno zuccheri e meno grassi, è più salutare e va incontro ai gusti di un target internazionale. Dolci non dolci le cui note acide bilanciano i contenuti zuccherini, texture diverse, sapori diretti che rivelano piaceri immediati e coinvolgenti. Un concept innovativo dove le dolci creazioni artigianali dal forte impatto estetico e creativo si rivelano al palato come gioielli del gusto che coinvolgono tutti i sensi.

Sono contento di avere al mio fianco dei grandi professionisti, questo è segno che stiamo lavorando bene, soprattutto in questo momento in cui molti lamentano la mancanza di personale qualificato per il settore, noi abbiamo ricevuto tantissime richieste di entrare a far parte del nostro team”.

chef Dario Pandolfo

“Una squadra di talenti”

Grande soddisfazione è stata espressa da Marco Calabrese, manager e proprietario del boutique hotel che si affaccia sulla baia del Tono di Milazzo. “Credo fortemente nelle potenzialità del nostro territorio e ho messo anima e cuore nella mia attività. Penso che i turisti che vengono in vacanza in Sicilia, così come tutti gli ospiti del nostro ristorante, debbano avere il meglio. Per questo abbiamo scelto un team di giovani e ambiziosi professionisti, sia in sala che in cucina ed ora la squadra è al completo. Come in tutte le storie di successo, credo che sia importantissimo avere a fianco una squadra di grandi talenti – ha concluso l’imprenditore.

Condividi su:

Related Posts

Show Comments Close Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *