Un’edizione speciale che ha visto il premio Autochtona Award protagonista assoluto della 17^ edizione del forum dedicato ai vitigni autoctoni italiani all’interno di una nuova e rinnovata formula. Durante due intense giornate una “giuria di stelle” ha degustato oltre 500 vini di 350 piccole realtà del panorama italiano. 11 i premi assegnati dagli Autochtona Award 2020.

I VINCITORI
 
Migliori Bollicine
Cantina Colognola Tenuta Musone, Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Spumante Brut Musa 2018
 
Miglior Vino Bianco
Claudio Mariotto, Colli Tortonesi DOC Derthona Timorasso 2018
 
Miglior Vino Rosato
Feudo Cavaliere, Etna Rosato DOC Millemetri 2016
 
Miglior Vino Rosso
Carlo Giacosa, Barbaresco DOCG Montefico 2017
 
Miglior Vino Dolce
Lusignani – Colli Piacentini DOC Vin Santo di Vigoleno 2009
 
Premio Terroir
Fongaro, Lessini Durello DOC Riserva Brut 2012
 
Premio Spirito diVino
Les Crêtes, Valle d’Aosta DOPPetite Arvine Fleur 2018

Premio Miglior Vignaiolo Under 40
Davide e Riccardo Sobrino – Cascina delle Rose, Barbaresco DOCG Tre Stelle 2017
 
Tasting Lagrein – Miglior Lagrein Kretzer
Muri Gries, Südtirol – Alto Adige DOC Lagrein Kretzer 2019
 
Tasting Lagrein – Miglior Lagrein Annata
Kellerei Andrian, Südtirol – Alto Adige DOC Lagrein Rubeno 2019
 
Tasting Lagrein – Miglior Lagrein Riserva
Kellerei – Cantina Meran Burggräffler Südtirol – Alto Adige DOC Lagrein Riserva Segen 2017

La premiazione, che si è svolta nei padiglioni di Fiera Bolzano, è stata trasmessa su Facebook e seguita da molti dei produttori finalisti collegati in video, che hanno così scoperto in diretta i risultati del concorso intervenendo con una loro testimonianza. Una nuova formula che, nonostante l’assenza dei produttori e del banco di assaggio aperto al pubblico a causa dell’emergenza sanitaria in corso e delle disposizioni della Provincia di Bolzano, è riuscita a dare spazio a un appuntamento che, di anno in anno, è diventato un punto di riferimento per le piccole realtà del panorama vitivinicolo italiano che custodiscono e valorizzano i tanti vitigni autoctoni presenti del nostro Paese.

Per noi è stata un’edizione speciale di Autochtona, non solo perché si è svolta nel mezzo dell’emergenza causata dalla pandemia in corso, ma anche perché ci ha obbligato a ripensare la formula guardando alla situazione contingente e al futuro. Tanti produttori ci hanno dato fiducia, inviando i loro campioni per il nostro Autochtona Award, e questo è un segnale molto importante. È un’edizione zero che ci dà grande fiducia per continuare a investire su un premio di grande autorevolezza”.

Thomas Mur, direttore di Fiera Bolzano

(foto Marco Parisi)

Condividi su:

Related Posts

Show Comments Close Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *