E’ appena uscito in libreria “Eufloria”: un testo che celebra l’olfatto, il senso più misterioso e primordiale di cui siamo dotati. Il nuovo libro di Dalila Salonia, edito da Malcor D’, svela i segreti degli odori che è possibile percepire fuori e dentro un calice di vino ma pone anche numerose riflessioni.

Come si legano profumi, emozioni e ricordi? Come “degustare con le narici”?  Come fa il naso a catturare gli odori e come li cattura il linguaggio? Il saggio indaga questi interrogativi ed è intervallato da un lungo racconto sul potere del profumo.

In coda al racconto, nell’ultima parte del testo l’autrice dà spazio agli odori che si trovano nei grandi vini e che richiamano alla nostra memoria particolari essenze, queste ultime raccolte in forma di schede offrono una classificazione inedita e creativa di vini e aromi. Una suddivisione che è dettata dalle emozioni e dai momenti che possono scandire il vissuto umano.

Se il vino è un prodotto di piacere, quest’ultimo deriva soprattutto dagli odori e c’è un’emozione per ogni profumo, un profumo per ogni vino, un vino per ogni momento.

Dalila Salonia
Dalila Salonia

Vino, essenze ed emozioni

Così all’euforia dettata da profumi e vini che invitano alla spensieratezza e alla gioia di vivere si può alternare la balsamicità di profumi e vini da meditazione, ideali per momenti che invece richiedono calma, concentrazione, rinnovamento. Ai profumi e vini dei momenti festosi e conviviali si susseguono quelli speziati e seducenti più adatti invece ai momenti d’intimità.

Dopo il successo del libro “Vincanto”, con la pubblicazione di: “Eufloria, una storia di profumi ritrovati – vini, essenze ed emozioni”, Dalila Salonia continua a invitare i lettori a scoprire un universo sensoriale affascinante.

Condividi su:

Related Posts

Show Comments Close Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *