386 bottiglie numerate per una nuova e preziosa versione da collezione dell’amaro prodotto con le arance rosse di Sicilia Igp che affina per dodici mesi nelle botti del pregiato rum Caroni. È Amara Caroni, la nuova creazione di Amaro Amara le cui note amare dovute alle scorze di arance rosse IGP Sicilia incontrano i profumi delle erbe aromatiche dell’Etna e si arricchiscono di un affinamento di 12 mesi in botti con dentro il rum Caroni, un distillato mitico per gli appassionati.

Le sei botti di rovere americano da 190 litri permettono ai sentori distintivi degli agrumi infusi in Amara di raggiungere un nuovo stato di maturazione grazie alla morbidezza e al tono vanigliato rilasciato dal legno.

 “Amara Caroni è un esperimento appassionante nato per gioco dalla collaborazione con la celebre azienda di distribuzione Velier. Avevo voglia di divertirmi con i legni e gli invecchiamenti e creare un’edizione limitata preziosa che potesse raccontare una nuova avventura siciliana”.

Edoardo Strano, Founder e ideatore del marchio

L’originale intuizione da cui nasce Amara Caroni è arrivata dopo una piacevole chiacchierata con Luca Gargano, patron di Velier, l’azienda leader nella distribuzione e nella ricerca di spirits premium. E proprio Luca Gargano nel 2004 durante un viaggio a Trinidad scoprì l’immenso stock Caroni e decise di imbottigliarlo facendolo invecchiare ai Tropici regalando così al mondo un rum unico nel suo genere. L’idea era quella di portare in Contrada San Martino Piana, tra l’Etna e il mare, alcuni botti del pregiato rum caraibico.

“Da grande appassionato, mi piace collezionare bottiglie pregiate tra cui quelle di rum Caroni. Solo successivamente ho intuito che quelle botti così emblematiche potevano sposarsi benissimo con una versione più complessa di Amara”.

Edoardo Strano

Amara Caroni è ideale a fine pasto oppure durante le sere d’inverno davanti al camino come liquore da meditazione. Si sposa  perfettamente  al cioccolato di Modica IGP o ai formaggi mediamente stagionati come il Parmigiano Reggiano o il Ragusano DOP.

Condividi su:

Related Posts

Show Comments Close Comments
  1. Pingback: "Sciauru" il cocktail di AMARA dedicato alla primavera - ColoursofSicily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *