Crocevia di popoli, continente di vigneti. Questa è la Sicilia, la più grande isola del Mediterraneo con i suoi 1000 chilometri di costa. Un luogo che racchiude 30 secoli di storia, che ha visto il susseguirsi di numerose dominazioni ognuna delle quali ha lasciato un segno importante. Fra queste quella dei Greci: furono loro ad importare le primi viti in Sicilia nell’800 a.C. Il suo clima, il sole, la brezza marina e il suolo roccioso, ricco di minerali, fanno di quest’isola una delle più importanti regioni vinicole in Italia. Tanti e diversi i vini prodotti, espressione delle numerose varietà di uve coltivate e degli ambienti in cui crescono. Davvero unici sono i vini della “montagna di fuoco”, ossia l’Etna.

I vini della montagna di fuoco

È come se un invisibile cordone ombelicale unisse quella lava ardente che vi ribolle dentro ai vini prodotti, ricavati dalle uve alimentate da un terreno che non è altro che roccia lavica, ormai fredda, disgregata, diventata nei secoli sub strato vitale. Da sempre la bontà dei vini prodotti sui colli che circondano Catania è stata attribuita alle ceneri del noto vulcano, “a muntagna”, l’Etna. È una realtà produttiva complessa caratterizzata da notevoli differenze climatiche e pedologiche che derivano dalle differenti altitudini.

Le vigne dell’Etna

Le vigne dell’Etna crescono su terreni sabbiosi di origine lavica, ricchi di scheletro: inoltre la forte escursione termica tra giorno e notte (che determina una maturazione lenta e graduale delle uve) crea dei vini caratterizzati da una particolare finezza, complessità aromatica e una personalità molto spiccata. Il territorio insieme ai suoi vini merita davvero di essere visto, visitando cantine, vigneti, palmenti antichi, incontrando i produttori che narrando la storia della viticoltura etnea sanno far apprezzare i luoghi dove nasce l’eccellenza.

Vuoi costruire il tuo tour?  Scrivici!

Condividi su:

Related Posts

Show Comments Close Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *